Evoluzioni

1 novembre 2014 § 2 commenti

Salve a tutti. Questa è il primo scatto postato nel blog  dal telefonino.. dopo tante resistenze almeno una prova per capire se mi piace dovevo farla. Un caro saluto a tutti.

image

Scritto con WordPress per Android

T shirt stampate con la trielina

29 agosto 2012 § Lascia un commento

Dato l’interesse suscitato su questo divertente sistema di stampa, ho deciso di aprire un blog con dettagli, consigli, esperimenti. Vi aspetto sul mio nuovo blog, ancora non  definitivo nella sua forma (il template scelto non mi soddisfa competamente),  vi aspetto numerosi e soprattutto aspetto le vostre creazioni !!!

http://stampalatuatshirt.wordpress.com/

CIAOOOOOO

 

la grattachecca (dettaglio dell’ attrezzo per)

20 agosto 2012 § Lascia un commento

Ri-pubblico oggi a distanza di anni questo post, super cliccato nel blog; é in assoluto il post che anche in inverno ha maggiori visualizzazioni di tutti gli altri…leggete anche i commenti, alcuni un po’ datati ma simpatici e utili. Resto in attesa di completare il post con la vera storia della grattacheca, poeticamente raccontata dal nostro caro Angelo… aspetto con ansia, eh? così integriamo e facciamo riscoprire al mondo intero come un semplice attrezzo porti refrigerio nelle giornate luciferiane di questi giorni .. Buona settimana

la grattachecca (dettaglio dell' attrezzo per).

T shirt pubblicità profumo Guerlain (“Ma petite Robe Noire”)

2 giugno 2012 § 7 commenti

DSC_0006 by brunifia
DSC_0006, a photo by brunifia on Flickr.

Cassetta della frutta

11 settembre 2011 § 4 commenti

BENTORNATO settembre !! Eccoci di nuovo qui dopo la lentezza del mese di agosto. State bene? In questo periodo ho preparato un po’ di cosucce, qualche idea con la quale ho passato il tempo con i pennelli, il legno, colla e carta, etc. Vi ricordate il tormentone estivo dello scorso anno? Ma sìì !: il decoupage e i tentativi su plastica …Questa estate  é stata la volta delle cassette di legno della frutta, che già avevamo pitturato di bianco, ..qui … Ho approfondito l’argomento su come utilizzarle  con Jessica ( Sì, la colpa é tutta sua) : Jessica nel suo negozio ha utilizzato la cassetta non solo come porta riviste o contenitore da tenere un po’ ovunque, ma le ha attaccate al muro, componendole come fossero nicchie da tenere in cucina, come porta spezie o come una piccola libreria. E dunque, perché non ricavare un piccolo angolino per i libri e i cd sul terrazzo ? Qualche vasetto di fiori darà un tocco vivace all’insieme. La cassetta originale é di colore marrone anticato, marchio Bloomingville (date una occhiata a questo sito meraviglioso) …  e se la volete acquistare, Jessica a Ciampino vi aspetta nel suo “Country Home“.

Questo slideshow richiede JavaScript.

autoscatto (settembre)

4 settembre 2011 § 5 commenti

Questo slideshow richiede JavaScript.

trasferire una foto sul tessuto

20 luglio 2011 § 27 commenti

 Finalmente! Da anni e anni e anni avevo un’ immagine nella memoria: la mia amica Rita, vicina di casa, figlia del portiere, casa seminterrato, aveva un fratello che periodicamente faceva un lavoretto che mandava in fibrillazione l’ ansiosa mammina: trasferiva sulla t shirt l’ immagine ritagliata dai giornali dell’ epoca. L’ odore di quell’ acido che il ragazzo maneggiava con attenzione invadeva le piccole stanze, dando la sensazione di stare ad assistere ad un miracolo: infatti la foto di Clint Heastwood  cow boy ghignava sulla t shirt verde militare. Lui strafelice, la madre intenta a far evaporare quell’ odore pungente mentre noi piccoline guardavamo con la fettina di pane imburrata tutta l’ operazione. L’acido é la Trielina. Sapete, lo smacchiatore tipico da lavanderia a secco? Ecco. Nocivo e tossico, si libera velocemente lasciando la traccia sul cotone, una stampa perfetta. E’ stata una folgorazione, perché fino ad oggi non avevo pensato di cercare nella rete notizie su tale applicazione, che invece ho scoperto essere tuttora usata. Eureka!!! quante cose ci combino ora? Bene: ho preso delle t shirt vecchie, tanto per provare e grazie a quei brevi ricordi e alle notizie recuperate, ho tentato. Il procedimento é questo, ma naturalmente va affinato con l’ esperienza e l ‘ esecuzione: occorre prima di tutto infilare una base di cartone all’ interno ella maglietta, in modo che non si bagni il retro. Si prende l’ immagine da trasferire con il disegno rivolto verso la stoffa e con il nastro adesivo si ferma il tutto per evitare le pieghe. Un grande  pugno di ovatta imbevuta di trielina si passa sulla carta che immediatamente impregnandosi mostrerà un disegno bagnato. Si attende qualche minuto… l’ odore é veramente forte, non respiratelo e ….magiaaaaa: togli il nastro adesivo e la stampa é fatta. Sono resistenti ai lavaggi e al candeggio. Provando e riprovando ho scoperto che: purtroppo la carta delle riviste patinate non trasferisce nulla, 😦 anche se era questo che sognavo di fare) ma quella delle fotocopie sì!!! Deve esserci un inchiostro con il toner, evidentemente, o forse le riviste di oggi sono trattate diversamente da quelle di allora. Inoltre evitare le scritte, perchè non si leggono: infatti sono all’ incontrario, ma io testona non c’ ero arrivata !!! Il risultato é questo qui, comunque … semplicemente incredibile !!! E adesso che abbiamo riscoperto una tecnica tipica degli anni ’70, mettetevi all’ opera anche voi: Trielina, fotocopie, ovatta, cartone. Poca roba no? Risultato unico e soddisfacente !! Wow!!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Dove sono?

Stai esplorando gli archivi per la categoria Fai da te su La factory di Fia.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: