29 aprile 2016 § 4 commenti

image

pasticceria Vegana  Berlino.

26 dicembre 2015 § 2 commenti

image

Evoluzioni

1 novembre 2014 § 2 commenti

Salve a tutti. Questa è il primo scatto postato nel blog  dal telefonino.. dopo tante resistenze almeno una prova per capire se mi piace dovevo farla. Un caro saluto a tutti.

image

Scritto con WordPress per Android

“This Is food” – Officine Farneto, domenica 13 ottobre 2013

16 ottobre 2013 § 1 Commento

Qualche giorno fa mi é capitato di seguire un post su Facebook:  si trattava di un invito per un evento dedicato al cibo, chiamato “This is Food”; mi ha incuriosito molto il titolo, mi ha incuriosito ancora di più conoscere il luogo dove si svolgeva, Officine Farneto: non so perchè, ma tutti i termini che hanno a che fare con officina, factory o laboratorio …. mi ispirano, per cui sono andata a curiosare, domenica mattina oltretutto un bel sole caldo, una bella passeggiata in via Orti della Farnesina, grandi spazi … e scatti come sempre. Ho trovato da parte degli espositori una grande voglia di ritrovare la qualità nei prodotti proposti, le materie prime ricercate, italiani formaggi, presente la pasta, le polpette che non t’aspetti, il gelato classico intorno allo stecco di legno, i macarons preziosi, una mini rosetta farcita con  ingredienti pregiati e una pizza con mortadella fatta a casa: il food di strada o l’ hambugheria italianissima che strizza l’occhio ai bambini. Insomma, piccoli produttori si sono ritrovati in un bel luogo da esplorare, perché forse il mondo del cibo riesce a sopravvivere anche in questo periodo di incertezze, anzi forse é il luogo dove maggiormente ci si sfida con coraggio per proporre modi e mode  da gustare.

“Segui This Is Food su facebook.com/thisisfooditalia”

"This is Food"

"This is Food"

"This is Food"

"This is Food"

"This is Food"

"This is Food"

"This is Food"

"This is Food"

"This is Food"

This is Food

This is Food

This is Food

This is Food

Missione compiuta (luoghi da esplorare prossimamente, in compagnia)

10 settembre 2013 § 2 commenti

Missione compiuta: temendo di dimenticare la strada dove avevo visto una sorta di officina della chitarra,venerdì pomeriggio sono tornata come Pollicino sul sentiero che mi aveva portato fin lì, un po’ distrattamente. Ecco che ho quindi ritrovato il negozio : é Musicarte – La nuova bottega – in via Fabio Massimo 32/34, tra la fermata di Lepanto e Ottaviano, e non é proprio una fabbrica come avevo creduto: é una officina per riparare le chitarre e gli strumenti a corda. La cosa meravigliosa che mi aveva affascinato era la vetrina inondata di sole, con i liutai curvi sulle sagome di legno che stanno attaccate. Questa immagine mi aveva colpito. Erano le 14, quel giorno. Venerdì invece le 18 e naturalmente non ho ritrovato quella poesia dovuta alla luce, per cui quando andremo … mattina. Sono entrata, timida come sempre quando rompo le scatole , in questo caso a chi chino e concentrato sui pezzi di legno leviga e lucida e trattiene il fiato . Il profumo del legno buono mi piace, l’atmosfera , silenziosamente religiosa mi piace, alla cassa mi accoglie una signora gentile, chiedo se potremo fare alcuni scatti , acconsente prendo il biglietto da visita, … . Missione compiuta.  Ripeto, non é proprio la fabbrica che avresti voluto vedere te, ma il colore e il profumo del legno con quelle forme rotondeggianti sono meravigliose.

ps. Accanto ho trovato una gelateria molto interessante,  ho fatto scatti , forse l’arredamento colpisce troppo  (sembra di essere in un igloo o una nuvola, come spiegano andando nel sito : http://vimeo.com/bcaa/vicefloor) e fai fatica a non lasciarti distrarre  dal cogliere e gustare i sapori della Sicilia nei vari gusti, molto ricercati : ho preso mandarino di Sicilia e Crumble di mirtilli  (lieve sapore di cannella), molto buono, i pezzetti di crumble facevano crunch crunch e mi si attaccavano ai denti e faticavano a sciogliersi, ma si sa, il crumble é così !!

Vi lascio l’elenco degli altri gusti, non sapevo quale scegliere, sono tornati di moda i gelati dentro i cestelli o pozzetto, ricordate?

Vi lascio il sito, un gelatone qui, ve lo consiglio proprio:http://www.viceitalia.it/vice/

 I gusti strepitosi:

CIOCCOLATO AL LATTE E MENTACACAO
VALRHONA AL GRAND MARNIER E ARANCE CANDITE
ZABAIONE AL MARSALA FLORIO TERRE ARSE
MANDORLA DI NOTO E SBRISOLONA
CHEESE CAKE AI MIRTILLI
VIN SANTO ANTINORI E CANTUCCI
PINOLATA PASSITO DI PANTELLERIA CON UVETTA E SBRISOLONA AL CACAO NOCCIOLA TONDA GENTILE DELLE LANGHE IGP
YOGURT ETNA
PURO PISTACCHIO DI BRONTE IGPbCREMA ALL’bUOVO DI PARISI
CREMA VANIGLIA DEL MADAGASCAR
MELONE FRANCESINO ALBICOCCA ZENZERO E VANIGLIA
FICHI / FICHI SETTEMBRINI
CRUMBLE DI MIRTILLI
MANDARINO DI SICILIA CIACULLI
Diary e aspettative – Fiammetta Bruni

DSC_8999DSC_8997DSC_8996DSC_9029DSC_9009DSC_9007DSC_9004DSC_9003DSC_9002DSC_9001DSC_9026DSC_9021

Eataly, Roma – Divagazioni e impressioni

28 agosto 2013 § 1 Commento

Festival della mozzarella a Eataly, luna park del cibo. Ancora non avevo messo il naso .. e sì che sono diversi anni che me lo ripromettevo..ma il richiamo della mozzarella é stato letale, bianco a due pagine sul quotidiano “La repubblica”.
Così, parto, chiedo di fare scatti: accordato. Eccoli qui. Il mondo del cibo come te lo immagini, luminosissimo, pulito, garbato, non sai dove guardare, cosa comprare, se comprare, Poi ti tuffi pure te, con quei carrelli fatti per poche rare cose, preziose prelibatezze che invitano alla compagnia … lontanissima atmosfera dalla spesa del supermercato, al contrario ti cibi di vista, esci che sei sazio anche se non hai mangiato nulla e non hai fame, leggi le insegne che ti sovrastano, le istruzioni per l’uso: “Non salire subito al primo piano, c’é scritto, guardati intorno”. Sembra facile. Appena lo leggo smetto di seguire la coppia davanti a me e faccio quello che dice il cartello.Smarrimento: vengo rapita dai cappellini dei cuochi, dalle t shirt con le scritte, dai guanti chirurgici che affettano e posano pennellate di sfoglia, di pesce, di prosciutto, di formaggio, le piadine, la cioccolata, il gelato, la pasta …si ride sottovoce, ci si bacia, ci si scambiano coccole. Un luna park, una Ikea del pasto, cinquantamilionidichilometriquadraticubi di bottiglie e piatti, di scaffali ridondanti, di olio verdi e un olivo vero abilmente collocato in un giardino di cibaria, ritrovi il chinotto della nonna, la cedrata, un biscotto della Valtellina dueeuroesessanta con i bruscolini, lo compro un’altra volta, i grissini integrali luuunghi luuunghi, delicati, il farro le zuppe , l’orzo …. quante cose, non le ricordo, la birreria mi ha intrigato parecchio, le lezioni, lusso, spropositato per uno stomaco soltanto.
Per capirlo bene questo luogo ci vogliono giornate intere, le mie. Ho deciso che sarà il mio rifugio delle prossime domeniche, di quelle che invece di recarti in chiesa, devotamente varcherai e benedirai per quanto riempimento di spirito ti infonderà, mi dondolo sbocconcellando la mozzarella di Caserta, comprata, la bresaola in offerta, comprata per Alice, mi lascio parlare con gli sconosciuti sul tipo di pasta da provare, ma non mangio pasta io, forse sarà il reparto per me meno interessante, tranne quello della pasta fresca, per un raviolo fatto al momento, potrei fare unno strappo e poi mi piacciono le salse in tutti loro accordi, dal rosso pomodoro essiccato al pistacchio verde, al nero cioccolato; uno a settimana e passerà la voglia. Promesso. E poi, le piadine, da provare. I prosciutti che penzolano. La birra, anzi le birre, quelle sì, stuzzicanti con un legno di salumi … non ho visto verdure, ma forse ero distratta. Insomma, ho annotato tutto, un elenco infinito di passi e sbocconcellate , lentezza, immagino un autunno con la pioggia e me là dentro senza ombrello. Promesso.

post13
post22
pos12
post15
post9
post20 post18
post16
post23 post24
post25

post post2 post3 post4 post5 post7 post8 post6 post9 post10 post11 post14 post20 post19 post21

Forno “PANELLA” – Roma, via Merulana n. 54

24 luglio 2013 § 3 commenti

Roma, una domenica del 2013 a luglio, da un lato area Self service, scegli il dolcetto più buono per te e ti siedi comodamente a leggere il giornale. La luce è forte, le vetrine riflettono oggetti che scopri tra i cornetti e le cuffiette da fornaio, estate bolle, con il tuo quotidiano una domenica tranquilla, bici e cane. Servizio accogliente, commesse simpatiche. Il pane, il cornetto, il fagottino ripieno di frutti di bosco, profumo e marmellata inglese. Riprendo fiato e mi siedo impaziente degustando il fagottino che è quasi una torta. Ci tornerò una domenica, non riesco più ad immaginarla, una mattina di domenica diversa da questo luogo. Da non perdere, in via Merulana 54. Ci venivo da bambina, quando era un semplice forno di pane. Ora un luogo per godere momenti semplici ma di qualità. Buon Panella a tutti !!!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Attenti ai denti !!!!

11 novembre 2012 § Lascia un commento

Country Home - Ciampino by brunifia
Country Home – Ciampino, a photo by brunifia on Flickr.

Buona serata !!!

Spiritello (Bistrot “Pagnottelle e vino”)

25 ottobre 2012 § 2 commenti

Quel pomeriggio di circa un mese fa, con un calice di vino e una cedrata, ci siamo interrogati su quanto lo spirito influenzi un luogo al punto tale da prevalere sullo spazio. Mi spiego, spero,  perché non é la prima volta, anzi, in realtà mi succede spesso, di notare alcuni negozi e spazi pubblici in cui, collocati in un certo luogo, te li immagini destinati ad assorbire l’ aria dello spazio esterno dove sono collocati (periferia piuttosto che centro storico di una città), invece, frequentandoli, scopri  un’ atmosfera che ti sorprende, se chiudi gli occhi ti ritrovi quasi a casa tua,  e ritrovi una  familiarità nel genere di musica ricercata e non banale che fa da sottofondo, quella che  non ti stordisce ma ti accarezza o  negli oggetti collocati con un certo nonsense . Ecco, questi luoghi ci sorprendono perchè qui i pensieri e le parole ritrovano un senso, luoghi dove scambiare concetti che non siano il tempo o la crisi o la politica, no. Certi luoghi  invitano alla riflessione, alla pausa, al respiro;  che sia il Country home della mia amica Jessica, o questo bar bistrot a Piazza San Giovanni,  in questi luoghi lo spirito di chi lo gestisce li rende unici, personali, particolari, perchè prevale la personalità sulla necessità dell’ esporre una merce e basta. Luana mi ha concesso di fare foto in questo posto bellissimo e dopo pochi giorni trovo il cartello “Affittasi”, vi lascio il commento di Luana, a lei un saluto silenzioso (sto leggendo il libro che mi hai consigliato: é una rivelazione!) con la speranza di rincontrarla ancora per chiacchierare degli spiritelli.

la grattachecca (dettaglio dell’ attrezzo per)

20 agosto 2012 § Lascia un commento

Ri-pubblico oggi a distanza di anni questo post, super cliccato nel blog; é in assoluto il post che anche in inverno ha maggiori visualizzazioni di tutti gli altri…leggete anche i commenti, alcuni un po’ datati ma simpatici e utili. Resto in attesa di completare il post con la vera storia della grattacheca, poeticamente raccontata dal nostro caro Angelo… aspetto con ansia, eh? così integriamo e facciamo riscoprire al mondo intero come un semplice attrezzo porti refrigerio nelle giornate luciferiane di questi giorni .. Buona settimana

la grattachecca (dettaglio dell' attrezzo per).

Ultimi saldi spettacolari !!!

19 febbraio 2012 § Lascia un commento

Ultimi giorni di saldi, da Coin queste tazze sono scontatissime (1,20 euro l’ una!) con disegni vintage bianco e nero … Imperdibili !!! Buona settimana !

Questo slideshow richiede JavaScript.

lunch, passeggio e fiori

27 novembre 2011 § 1 Commento

Questo slideshow richiede JavaScript.

thé fresco

19 agosto 2011 § 4 commenti

questa mi piace: ancora ciliegia

22 giugno 2011 § Lascia un commento

domenica

29 maggio 2011 § Lascia un commento

fiorellini

3 aprile 2011 § Lascia un commento

DSC_0038 by brunifia
DSC_0038, a photo by brunifia on Flickr.

colori e mirtillo

Post bizzarro per provare una nuova funzione

3 aprile 2011 § Lascia un commento

DSC_0085 by brunifia
la photo by brunifia on Flickr.

avevo bisogno di un po’ di sole e finalmente sono stata accontentata. Comunque é soltanto una prova per controllare la nuova funzione di flickr: direttamente dal sito si può postare, anche se non mi ha dato il tempo di inserire i tag, etc.. inoltre devo scoprire come fare per inserire più foto !!! ok prova insomma, asciugatevi l’ acquolina eh??

torta Ikea con mirtillo

3 aprile 2011 § Lascia un commento

DSC_0078 by brunifia
DSC_0078, a photo by brunifia on Flickr.

A scuola di fritti di Carnevale !!!

1 febbraio 2011 § 2 commenti

Secondo me il  termine Pasticceria deriva da pasticciare, e pasticciare é la sensazione che  ho ogni volta che affacciandomi al laboratorio di una mia amica,  Gianna,   la vedo correre di qua e di là tra forni profumati di cannella, farine sbuffanti e  zuccheri leggeri e per la quale pasticciare é indispensabile come respirare. Spesso vi ho parlato di lei attraverso le foto dei dolcetti che le piace inventare e sperimentare, sua é la Sacher quadrata e tutti i biscotti che non posso fare a meno di portarmi a casa. Ogni tanto,  per accontentare amiche curiose e speranzose di ottenere tra le mura di casa un dolcetto fatto bene, Gianna apre le porte del suo laboratorio, dove elargisce consigli e riflessioni su cotture  e consistenze di paste e composti, che badate bene, “vanno odorati e manipolati” per  capire se nel forno lieviteranno a dovere. Forse il segreto dei suoi dolcetti é tutto qui … nel pasticcio da coccolare, manipolare e odorare. In queste incursioni ho cominciato a infilarmici anche io, naturalmente senza imbrattare la macchina di farina !!!!, ma solo per assaggiare e regalare qualche momento di magia con queste foto manipolate (questa volta sì) con l’aggiunta di una tinta tenue per renderle ancora più pasticciose!

Questo slideshow richiede JavaScript.

e domenica …

23 gennaio 2011 § 2 commenti

un buon dolcetto prezioso

Questo slideshow richiede JavaScript.

caldo Natale

25 dicembre 2010 § Lascia un commento

Questo slideshow richiede JavaScript.

19 dicembre

19 dicembre 2010 § 4 commenti

Questo slideshow richiede JavaScript.

17 dicembre

17 dicembre 2010 § 3 commenti

tredici dicembre

13 dicembre 2010 § 2 commenti

pasticcino mio !!!!

1 novembre 2010 § 1 Commento

Riuscite ad immaginare che pomeriggio meraviglioso mi é capitato di trascorrere ieri, davanti a questi piccoli gioielli deliziosi, coloratissimi e teneri, mentre fuori la finestra imperversava un vento incredibile davanti all’ amata finestra bianca ? Ho scattato tanto e forse inutilmente, ma non mi saziavo più tra i colori dei dolcetti dell’ amica Pasticceria di Frattocchie che saluto affettuosamente  !!! Ciao golosoni !!!!


 

 

 

 

 

Germogli casalinghi, ovvero un piccolissimo spazio verde in cucina

26 ottobre 2010 § 3 commenti

 

Abitando al piano terra non ho luce sufficiente per coltivare le piantine, che inesorabilmente finiscono per assumere un colorino sbiadito dopo appena pochi giorni dall’ acquisto, con le foglie spente verso terra. Pensando e ripensando a come poter ovviare a questo inconveniente e saziare un desiderio di verde casalingo, mi tornano in mente gli esperimenti che si facevano a scuola (soprattutto in questo periodo dell’ anno) con le lenticchie, l’ ovatta e l’ acqua: in pochi giorni dal coperchio sul quale erano poggiate le lenticchie, nascevano tanti fili di foglioline di un verde delicato e trasparente. Chissà se il mais abbia la stessa evoluzione,  ho scopertodi sì. Le foglie sono allungate, molto più robuste e alternate a quelle più leggere delle lenticchie, messi tra i vasetti delle spezie, danno un tocco di vivacità e trasparenza sulla mensola in cucina.   Bello vero?

glaciazioni

18 luglio 2010 § 8 commenti

Va bene, abbiamo capito, fa caldo fa caldo, temperature torride, ci sentiamo stressati e depressi, ma non é il tempo delle vacanze? mi sono presa una boccata di … afa e questa settimana l’ ho vissuta tra piscina, mare , dormitone sul divano, ventilatori ronzanti, balcone  prima di mezzogiorno e dopo le sette … poi ieri mattina un ricordo fresco e gelato mi ha folgorato.  Allora  sono corsa in cucina,  ho preso le vaschette per fare il ghiaccio e l’ ho riempite oltre che con l’acqua, con un fiore, un peperoncino, una foglia di menta, una di basilico, etc, insomma quello che ho trovato. In realtà avrei voluto fare una ciotola di ghiaccio con i fiori all’ interno, ricordo di una rivista estiva di tanto tempo fa,  ma il primo tentativo é andato fallito ( ilsecondo, di oggi, no)  ve lo faccio vedere lo stesso, i colori trasparenti nel ghiaccio sono molto belli, glaciali, freschi luminosi e l’ afa é andata a farsi benedire per una mezz’ora, durante la qualche ho aspettato che si scongelasse il tutto mentre scattavo, il ghiaccio lasciava il posto all’acqua, i petali si “discristallizzavano” velocemente, insomma proprio un divertimento, da ripetere (perché no?) anche la sera utilizzando la schiena del vostro lui o della vostra lei davanti ad una coppa  di gamberi … hihihihi  BUONA  SETTIMANA !!!!


Beh? sono riuscita a farvi rinfrescare?  Io sì  e mi sono divertita proprio tanto !!!


fiori di marmellata

13 luglio 2010 § 7 commenti

breve diario di un caaaldo pomeriggio sul balcone


celebrazione degli infradito (con Sacher torte)

23 giugno 2010 § 7 commenti

All’ inizio volevo consacrare gli infradito che adoro in estate indossare, ma non mi bastava; per festeggiarli in modo adeguato ci voleva qualcosa di altrettanto femminile: cosa di meglio di una fettona (femminilissima) di  sacher torte, che si squagliava dolcemente tra una posa e l’ altra? 

“Da Corot a Monet”

15 giugno 2010 § 3 commenti

L’ occasione é ritrovarsi la brochure della mostra “Da Corot a Monet” nella borsa  e l’ opportunità di servirsi di quei colori come sfondo per … qualche altra cosa.


Pesche e Negroamaro

9 giugno 2010 § 6 commenti

Ormai lo sapete bene: questo blog  esprime in immagini i momenti che mi capita di vivere, di osservare, di ricordare, soprattutto. Le stagioni  sono per me una ossessione da firmare e immaginare di vivere diverse ogni anno ed é per questo che la frutta mi é cara, il suo colore, il profumo, ricordi. Ho scoperto che anche Zola era ossessionato dai colori dei mercati parigini alla fine del ‘ 800… ma di questo parlerò fra qualche giorno.E allora, che faccio con il Negroamaro e le pesche appena raccolte ?  Una bella spolverata di zucchero che assorbe il succo della pesca colorandosi, una pagina di un libro … qualche ora sul balcone dopo essere tornata dal lavoro.  Buona giornata a tutti !

quando non ho voglia ….

18 maggio 2010 § 3 commenti

di cucinare, apparecchio la tavola con i fiori  e preparo un velocissimo spuntino a base di ricotta fresca aromatizzata con erba cipollina e !!!! Ecco il glicine (già fotografato in bianco e nero qualche giorno  fa)  allietare la tavola in una  giornata di sole.  Buona metà settimana !

dammi tre parole: sole cuore, amore e … colore !!!!

10 maggio 2010 § 5 commenti

Preparatevi perché ho  una marea,  ma proprio tante tante foto questa settimana  da farvi vedere, ce l’ ho in testa, ce l’ ho  pronte, diverse emozioni ogni giorno, dal silenzioso  bianco e nero  al gioioso colore , ve le butto così di getto, a piene mani. Buona settimana a tutti !

cuore nero frollino

2

3

cuore trafitto

ecco Scelly che si impadronisce del biscotto

biscotti-cuore-mulino-bianco11

centrotavola di Pasqua

2 aprile 2010 § 1 Commento

Un centrotavola veloce veloce da realizzare all’ultimo momento, se non ci avete pensato fino ad ora, per la vostra tavola di Pasqua. Ho trovato una cassetta di legno per la frutta, ma moolto più piccola delle  solite che si trovano in frutteria, messo del tulle come base e riempita qua e là con piccoli frutti, fiorellini,  pulcini di soffice piuma, insomma, adagiateci qualsiasi cosa colorata e profumata che faccia primavera, anche qualche fetta di pizza pasquale,  et voilà… la colazione di Pasqua sarà più allegra! A domani e dopo e dopo ancora … baci

l’ eleganza del … carciofo

13 gennaio 2010 § 6 commenti

Può un carciofo essere elegante e raffinato,  incredibilmente romantico? Alla Factory anche il ruvido carciofo diventa  glamour e tenero, insomma elegante ! Bye bye 

 

dal glamour … alla prima colazione

7 gennaio 2010 § 16 commenti

Mi piacciono molto  i momenti della giornata in cui si apparecchia per mangiare qualcosa.
La prima colazione con la tovaglietta, le ciotoline con il miele e le semplici cose da
sgranocchiare, i loro profumi caldi e fumanti , i  colori e perché no?, un blocchetto per fare la
lista della spesa. Quante volte l’ho già fatto? Tante, ma la luce della marmellata e le ciotoline mi
fanno impazzire e siccome ogni inizio anno mi voglio portare dietro le cose che mi piacciono,
ecco qua una buona colazione per tutti

il primo amore non si scorda mai

13 dicembre 2009 § 3 commenti

o del ritorno all’ antico. Per farla breve, mi sto rendendo conto che nella ricerca intrapresa qui dentro, ricerca della luce come mi ripetevo nei post iniziali,  ho via via incrociato strade diverse soprattutto per quanto riguarda i soggetti da fotografare, o i luoghi, i momenti, le atmosfere. Alternavo questo a quello anche per confrontare e trovare ciò che mi piace. Questo ricercavo e tuttora. Però mi sono anche allontanata da quel desiderio di immagine immobile che ti dà il set pre- immaginato dentro di te e poi ricostruito, e quindi ho vagato per parchi ed esterni cogliendo i colori e i momenti delle stagioni. Ma sempre trattavo l’ esterno come se fosse in un interno. Anziché  panorama una piccola parte di esso. Per questo mi ritrovo di nuovo qui. Ho scoperto che a me piace l’ immobilità di questi oggetti, che siano immagini di food o altro e renderli vitali al momento: marmellate e cucchiai sporchi e leccati,  libri aperti e consumati,  le copertine come sfondo.  E poi mi piacciono le inquadrature dall ‘alto, mi piace cercare nel piccolo un qualcosa di grande, la magia dell’ atmosfera che viviamo con gli oggetti, le “cose”  di tutti i giorni  che vivono con noi.

effetti autunnali

12 novembre 2009 § 6 commenti

Il verdognolo predominante nella foto che sarà? Un erroneo bilanciamento del bianco oppure la colorazione che il riflesso della mela verde ha donato a tutto il set ? Ci studierò più tardi, per il momento mi sembrano  giustamente e irrealmente Factory da lasciarle così. Buon pomeriggio a tutti !

momenti di thé

2 novembre 2009 § 18 commenti

E Berta filava…

30 ottobre 2009 § 12 commenti

In estate ho lavorato questa sciarpa ai ferri,  dal fondo di un armadio il ritrovamento di vecchi gomitoli di lana ha fatto riscoprire la voglia di produrre cappelli e sciarpe e quant’altro. E’ stata anche un’ occasione per condividere con  colleghe e amiche questa passione per i lavori e da qui é avvenuto uno scambio di filati in quantità industriale, insomma, ho tolto tazze e tovaglie dai ripiani della libreria e infilato al loro posto morbide lane coloratissime. Lana, che bello questo termine , su su pronunciatelo scandendo bene, LA A A NA , già ti senti avvolta in un abbraccio caldo caldo, vero?  Bene: e ora passiamo alla foto. Ormai sapete che il mio gioco qui dentro é quello di trovare associazioni  tra i colori delle stagioni e  il cibo, tra gli oggetti e altri oggetti con gli stessi effetti cromatici, tra oggetti che odorano e altri che non ne hanno, di odore, ma fotografarli insieme sembra ne assorbano l’ essenza. Va beh… concludo: vi presento la sciarpa dai colori di cannella, alle bacche rosse, al sale di argilla, alla paprika  e coriandolo, la sciarpa delle spezie. Spezia… pronunciate spe e e zia … e  la aana …
BUON FINE SETTIMANA A TUTTI  !

Dove sono?

Stai esplorando gli archivi per la categoria Il Food su La factory di Fia.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: