Voglio iniziare cosí

3 gennaio 2016 § 2 commenti

image

… in bianco e nero, con la leggerezza di un vestito di tulle, gonfio e luminoso … appeso ai sogni e alle attese. Adoro le stampelle ( le grucce ) con  i vestiti appesi… prima e  dopo, aspettative quotidiane prima di andare in scena nella vita, come nel retrobottega di questo palcoscenico…si attende provando il proprio turno, sapendo  di voler dare il meglio affinché l’ abito indossato lasci il ricordo…il nostro ricordo negli anni che scorrono. Buon nuovo anno 2016!

La Factory di Fia 2.0

Petite Meller

1 agosto 2015 § 2 commenti

Mi sono innamorata. Eccola qui l’ultima resa di fronte alla bellezza ideale nella mia testa e alla creatività, talento inconsapevole o volutamente costruito,  non importa. Questa volta la reincarnazione di miti della pop art sembra aver fatto centro nell’attualità dei giorni nostri. E’ stata una folgorazione per me. Magra, disarmante, decisa, giocherellona, la voce gutturale o lieve, sussurrata, una finta fragilità dalla pelle di cera, esplosiva e chic. Colorata.  In rete non trovo la sua età,  origine franco polacca, modella e ora cantante, ma dire cantante è riduttivo, perché percepisco qualcosa in lei che me la fa sublimare,  possibile capolavoro trasformata in un pezzo d’arte. Certo non siamo negli anni’60 dove tutto sembrava dettare moda e destinato a sopravvivere  nel tempo enfatizzando l’idea, per il momento guardando i video di questa ragazza provo l’ illusione che ancora oggi, di tanto in tanto,  il passato rivisitato possa tornare e dire qualcosa di nuovo nel tempo, con l’ allure di quegli anni. Quella proiezione alla consacrazione ideale di bellezza, di libertà. Petite Meller. Ti amo, sì.

Quando poesia danza e fotografia si fondono

22 dicembre 2014 § 2 commenti

Poesia dell’Aere – poesia / danza / fotografia

Versi: Raffaella Anna Dell’Aere
Foto: Fiammetta Bruni
Danze: Mimma Di Vittorio, Raffaella Anna Dell’Aere
Musiche: Arvo Pärt , Sinfonia n. 4 “Los Angeles”
Montaggio: Mimma Di Vittorio
Anno: 2013

L’ arte in barattolo

7 dicembre 2014 § 1 Commento

Quando passando tra gli scaffali di un supermercato mi sono imbattuta in questo barattolo,  ho pensato che fosse uno scherzo, o che avessi le traveggole. La mitica “Campbell’s” soup é proprio lì, vicino casa mia: la famosa soup di pollo e di pomodoro, mangiata da un giovanissimo Andy Warhol («La ragione per cui dipinse i barattoli della Campbell è che li odiava. Quand’era bambino sua madre gli preparava ogni giorno una di quelle zuppe. Andy si sedeva a tavola e diceva: Mio Dio, mamma, ancora zuppa?»),  e diventata opera d’arte nei suoi famosissimi quadri é sotto i miei occhi, la prendo, me la rigiro tra le mani, ne leggo la provenienza: da Girona, contiene orzo, sedano, cipolla, costa 2,79 euro per 295 gr., scadenza febbraio  2017. Naturalmente la compro. Riuscirò ad assaggiarla? Non lo so , per ora la metto insieme alle spezie in cucina, in bella vista. La sua etichetta rossa é diventata talmente famosa che non vedo più il barattolo e il suo contenuto, vedo l’opera d’arte. Ho cercato in rete qualche altra notizia ed ho trovato questo articolo. Un po’ di pop art in casa ci sta proprio bene.

 

Macro, Roma, scatto tra cornici

21 maggio 2014 § 1 Commento

Cento pittori a Via Margutta

4 maggio 2014 § 1 Commento

Si é conclusa oggi la Mostra  annuale dei Cento pittori a Via Margutta, ho fatto in tempo ad immergermi in quell’atmosfera ovattata nel silenzio di chi si aggira tra le tele, dialogando con i pittori che concedono la loro arte sotto il sole di una Roma di primo maggio. Un appuntamento classico e imperdibile. Buona settimana.








 

La prossima volta: uomo e a New York !

24 marzo 2014 § 1 Commento

4 dicembre 2013 § Lascia un commento

https://www.youtube.com/watch?v=2V8RIi7M7Oc

Unica

28 ottobre 2013 § Lascia un commento

Io so de coccio

20 ottobre 2013 § 1 Commento

… Prima o poi nella vita qualcuno ve lo avrà detto, anzi confesso che io me lo ripeto spesso … Vi lascio un altro video degli Areanova, guidati da Paolo Falessi, anche questo divertentissimo. Bravi ! 

Areanova (sbrock)

20 ottobre 2013 § 1 Commento

I Ladri di carrozzelle li conoscevate già, questo è il nuovo gruppo che Paolo Falessi sta portando nelle piazze di italia, hanno già inciso diverse canzoni; questo video rappresenta molto bene  l’ entusiasmo di questi ragazzi e il grande lavoro  di chi giornalmente grazie alla musica ancora una volta  riesce a strappare un sorriso e una ironia unici.

La Bouillabaisse

20 ottobre 2013 § Lascia un commento

Guardate questo corto: partecipa al concorso “48 ore” .. é il tempo occorrente per girare, montare e confezionare un video .. e questo é di un carino incredibile, una musica accattivante accompagna le scene esilaranti e piene di pathos !! VOTATELO ,ma solo dopo averlo visto e riso. E questa sera … bouillabaisse per tutti !

15 ottobre 2013 § Lascia un commento

Botteghe romane, la mappa

26 settembre 2013 § 7 commenti

Come sempre vago partendo dalla stradina indicatami da un amico, o dal ricordo di una bottega  che stava proprio lì, ne sono certa, ma che non ritrovo,  e finisco per (ri) scoprire cose ancora più belle, le botteghe,  dimenticate e perse nella memoria . http://www.botteghiamo.it/ é un progetto che invita  a riscoprire percorsi alla scoperta degli antichi mestieri , artigiani e botteghe:  orafi, restauratori, mosaicisti , sarti, falegnami … alle spalle di Piazza Navona, passeggiando con la mappa disegnata  a mano con china e acquarelli , partendo da Via Sora, v. del Governo Vecchio, Piazza della Pace, Via del fico, la mappa  vi guiderà nei vicoli dimenticati di una Roma dimenticata : dal celebre forno di Campo de’ Fiori, al Calzolaio Mario Cecchi, dal sarto Scavelli  alla gelateria del Teatro (ho assaggiato cioccolato bianco e basilico) … ecco una panoramica di quello che andremo a vedere nel prossimo autunno. Vi lascio qualche immagine , tappa dopo tappa troveremo anche  il cappellaio dell’ antica manifattura cappelli, e i tessuti artistici decorati a mano. Un mondo che si snoda a ridosso del Tevere, a destra e a sinistra di Corso Vittorio Emanuele. Chiudi gli occhi un momento e quando li riapri non sei nella Roma caotica ma in un paesino silenzioso e curato, i turisti  nei bar, lenti e tranquilli a degustare questo silenzio. Impossibile vero? Invece no. E’ proprio così. E ora, con questa mappa che trovate anche nel sito sono sicura che la ricerca sarà mirata e non più casuale ! Buone passeggiate.

12
18
17
c (2)
d
DSC_1861
DSC_1912
DSC_1913
DSC_1923
DSC_1936
DSC_1940

DSC_1946

DSC_1950

DSC_1982
DSC_2103
DSC_2105
DSC_2106
DSC_2107

0

Bolle di colore

15 settembre 2013 § 1 Commento

DSC_1581 by brunifia
DSC_1581, a photo by brunifia on Flickr.

Band romana mooolto vicina alla sottoscritta ! I “Seeking a drop”

13 settembre 2013 § 3 commenti

il Video del Tour dei “Seeking a drop”Seeking A Drop – The boy who knows everything about life (Tour video)

1 settembre 2013 § Lascia un commento

“Giulietta e Romeo” – Globe Theatre di Villa Borghese – Regia di Gigi Proietti

9 agosto 2013 § Lascia un commento

Di Giulietta e Romeo si é scritto tutto e tante sono le versioni che registi in epoche diverse ci hanno proposto, eppure ogni volta la fantasia e l’amore del regista di turno ci colpisce commuovendoci e sorprendendoci. Il Globe Theatre di Villa Borghese ha compiuto dieci anni e ancora non avevo avuto modo di conoscerlo all’interno. Ci sono voluti 4 mesi per tirarlo su
Il legno é caldo,l’atmosfera intima, di contatto di pelle con gli attori sulla scena. Forse é anche questo contatto che mi ha colpito, nella semplicità ed efficacia delle scenografie, il gioco di luci sapiente e fondamentale .

Bravo Gigi, bravi i ragazzi giovanissimi.

Questo slideshow richiede JavaScript.

“Il Signor Nessuno” – Regia F. Felli

4 agosto 2013 § Lascia un commento

Guardatevi questo video, poi vi racconterò.

Eternal Sunshine of the spotless mind

29 luglio 2013 § Lascia un commento


un bellissimo film, ottima fotografia e musica da sogno, “Eternal Sunshine”

il Video del Tour dei “Seeking a drop”Seeking A Drop – The boy who knows everything about life (Tour video)

21 luglio 2013 § Lascia un commento

prosegue In fondo Berlino

29 maggio 2013 § Lascia un commento

Da grande farò lo scopritore di talenti

8 marzo 2013 § 1 Commento

Seeking a drop

1 marzo 2013 § 1 Commento

La factorydifia é piaciuta a ….

23 gennaio 2013 § Lascia un commento

Ringrazio Isabella Noseda per avermi dato la possibilità di annusare una forma d’ arte prima di allora solamente immaginata .. le foto del backstage, sono qui,
http://www.isabellanoseda.com/#/!/backstage/memorie-del-stottosuolo-permanent-vacation-among-ruins/

E voi: quanti primi giorni della vostra vita avete avuto?

21 dicembre 2012 § 3 commenti

E voi: quanti primi giorni della vostra vita avete avuto?
Libri, carta stampata e canzoni: tutto ci parla, tutto ci esprime, tutto esprime i nostri stati d’animo. Da circa un anno Fulvio (che mi traduce simultaneamente all’ ascolto le sue canzoni) mi ha fatto conoscere un cantante/autore Conor Oberst dei Bright Eyes, del quale ho postato il video qualche giorno fa, “First Day Of My Life” . Rivedendolo più volte, ho finalmente capito perché mi aveva colpito : mi piace immaginare i protagonisti coinvolti nel video in qualche modo ignari della ripresa e per questo spontanei, e mi sono chiesta perché avessero tutti quelle facce sorridenti e sognanti: coppie ascoltano le parole delle canzone, chi arrossisce, chi tocca il compagno, chi lascia sorridere l’ occhio quasi con la vergogna di provare certi sentimenti, quasi a rubare un intimo pensiero languido … alcuni sono attori, però … ho cercato quindi la traduzione di questa canzone e ve la lascio, un regalino affinché venga voglia anche a voi di scoprire un grande cantante/autore

“First Day Of My Life” – Oggi è il primo giorno della mia vita.
Giuro di esser nato proprio sulla porta.
Sono uscito nella pioggia ed improvvisamente tutto è cambiato
Ed ora già stanno stendendo teli sulla spiaggia

Il tuo è il primo volto che ho visto
Credo di esser stato cieco prima di averti incontrato.
Ed ora non so dove sono,
Non so dove sono stato
Ma so dove voglio andare

Per cui pensavo di farti sapere…
Che queste cose durano per sempre
Ed io in particolare sono molto lento
Ma ho capito che ho bisogno di te
E mi chiedevo se potessi venire a casa…

Ricordi quando hai guidato tutta la notte
Solo per incontrarmi al mattino?
E pensai che era strano, tu dicesti che tutto era cambiato
E che ti sentivi come se ti fossi appena svegliata
E mi dicesti “Oggi è il primo giorno della mia vita.
Sono felice di non esser morta prima di averti incontrato
Ed ora non mi importa, potrei andare dovunque con te
E probabilmente sarei felice”
Quindi se vuoi stare con me
Con queste cose non c’è bisogno di parlare,
dobbiamo solo aspettare e vedere.
Ed anche se preferirei avere uno stipendio fisso
Piuttosto che aspettare di vincere la lotteria…
Ad ogni modo, forse questa volta è diverso
Voglio dire, penso davvero di piacerti…

Sposami !!!

“L’Amore é tutto qui” – Piero Ciampi

2 dicembre 2012 § 1 Commento

T shirt stampate con la trielina

29 agosto 2012 § Lascia un commento

Dato l’interesse suscitato su questo divertente sistema di stampa, ho deciso di aprire un blog con dettagli, consigli, esperimenti. Vi aspetto sul mio nuovo blog, ancora non  definitivo nella sua forma (il template scelto non mi soddisfa competamente),  vi aspetto numerosi e soprattutto aspetto le vostre creazioni !!!

http://stampalatuatshirt.wordpress.com/

CIAOOOOOO

 

T shirt pubblicità profumo Guerlain (“Ma petite Robe Noire”)

2 giugno 2012 § 7 commenti

DSC_0006 by brunifia
DSC_0006, a photo by brunifia on Flickr.

Factory … Vogue !!!!!

6 marzo 2012 § 1 Commento

Riconoscete tra queste foto l’ occhio della factory? Dopo un mese di tentativi (hanno scartato mooolte foto :-(, signore e signori ecco per voi … FactoryVogue
Quale miglior regalo per festeggiare il sette marzo? Evviva le donne !

intervista Ladri di Carrozzelle

18 dicembre 2011 § 2 commenti

O.D.E. (One Day Expo)

26 ottobre 2011 § Lascia un commento

Ci vediamo la domenica alle 18.00 al One Day Expo? Una interessante, divertente e curiosa esposizione di oggetti di design, gioielli, vintage, collezioni e oggetti burlesque : al Micca Club, Roma, via Pietro Micca- Ve lo consiglio !!! Buona giornata !!!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Cassetta della frutta

11 settembre 2011 § 4 commenti

BENTORNATO settembre !! Eccoci di nuovo qui dopo la lentezza del mese di agosto. State bene? In questo periodo ho preparato un po’ di cosucce, qualche idea con la quale ho passato il tempo con i pennelli, il legno, colla e carta, etc. Vi ricordate il tormentone estivo dello scorso anno? Ma sìì !: il decoupage e i tentativi su plastica …Questa estate  é stata la volta delle cassette di legno della frutta, che già avevamo pitturato di bianco, ..qui … Ho approfondito l’argomento su come utilizzarle  con Jessica ( Sì, la colpa é tutta sua) : Jessica nel suo negozio ha utilizzato la cassetta non solo come porta riviste o contenitore da tenere un po’ ovunque, ma le ha attaccate al muro, componendole come fossero nicchie da tenere in cucina, come porta spezie o come una piccola libreria. E dunque, perché non ricavare un piccolo angolino per i libri e i cd sul terrazzo ? Qualche vasetto di fiori darà un tocco vivace all’insieme. La cassetta originale é di colore marrone anticato, marchio Bloomingville (date una occhiata a questo sito meraviglioso) …  e se la volete acquistare, Jessica a Ciampino vi aspetta nel suo “Country Home“.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Sfiorivano le viole – Rino Gaetano – Mio fratello è figlio unico (1976)

7 agosto 2011 § 3 commenti

 

L’estate che veniva con le nuvole rigonfie di speranza
nuovi amori da piazzare sotto il sole
il sole che bruciava lunghe spiagge di silicio
e tu crescevi, crescevi sempre più bella
fiorivi sfiorivano le viole
e il sole batteva su di me
e tu prendevi la mia mano
mentre io aspettavo
i passi delle onde che danzavano sul mare a piedi nudi
come un sogno di follie venduto all’asta
la notte quella notte cominciava un po’ perversa
e mi offriva tre occasioni per amarti e tu
fiorivi sfiorivano le viole
e il sole batteva su di me
e tu prendevi la mia mano
mentre io aspettavo
il sole che bruciava bruciava bruciava bruciava
e tu crescevi crescevi
crescevi più bella più bella
fiorivi sfiorivano le viole
e il sole batteva su di me
e tu prendevi la mia mano
mentre io aspettavo te mentre io oh ye aspettavo te
si lavora e si produce si amministra lo stato
il comune si promette e si mantiene a volte
mentre io oh ye aspettavo te
il marchese La Fayette ritorna dall’America
importando la rivoluzione e un cappello nuovo
mentre io oh ye aspettavo te
ancora penso alle mie donne quelle passate
e le presenti le ricordo appena
mentre io oh ye aspettavo te
Otto von Bismarck-Shonhausen per l’unità germanica
si annette mezza Europa
mentre io aspettavo te
Michele Novaro incontra Mameli e insieme scrivono un pezzo
tuttora in voga mentre io oh ye aspettavo

un film che devo vedere

6 agosto 2011 § Lascia un commento

trasferire una foto sul tessuto

20 luglio 2011 § 27 commenti

 Finalmente! Da anni e anni e anni avevo un’ immagine nella memoria: la mia amica Rita, vicina di casa, figlia del portiere, casa seminterrato, aveva un fratello che periodicamente faceva un lavoretto che mandava in fibrillazione l’ ansiosa mammina: trasferiva sulla t shirt l’ immagine ritagliata dai giornali dell’ epoca. L’ odore di quell’ acido che il ragazzo maneggiava con attenzione invadeva le piccole stanze, dando la sensazione di stare ad assistere ad un miracolo: infatti la foto di Clint Heastwood  cow boy ghignava sulla t shirt verde militare. Lui strafelice, la madre intenta a far evaporare quell’ odore pungente mentre noi piccoline guardavamo con la fettina di pane imburrata tutta l’ operazione. L’acido é la Trielina. Sapete, lo smacchiatore tipico da lavanderia a secco? Ecco. Nocivo e tossico, si libera velocemente lasciando la traccia sul cotone, una stampa perfetta. E’ stata una folgorazione, perché fino ad oggi non avevo pensato di cercare nella rete notizie su tale applicazione, che invece ho scoperto essere tuttora usata. Eureka!!! quante cose ci combino ora? Bene: ho preso delle t shirt vecchie, tanto per provare e grazie a quei brevi ricordi e alle notizie recuperate, ho tentato. Il procedimento é questo, ma naturalmente va affinato con l’ esperienza e l ‘ esecuzione: occorre prima di tutto infilare una base di cartone all’ interno ella maglietta, in modo che non si bagni il retro. Si prende l’ immagine da trasferire con il disegno rivolto verso la stoffa e con il nastro adesivo si ferma il tutto per evitare le pieghe. Un grande  pugno di ovatta imbevuta di trielina si passa sulla carta che immediatamente impregnandosi mostrerà un disegno bagnato. Si attende qualche minuto… l’ odore é veramente forte, non respiratelo e ….magiaaaaa: togli il nastro adesivo e la stampa é fatta. Sono resistenti ai lavaggi e al candeggio. Provando e riprovando ho scoperto che: purtroppo la carta delle riviste patinate non trasferisce nulla, 😦 anche se era questo che sognavo di fare) ma quella delle fotocopie sì!!! Deve esserci un inchiostro con il toner, evidentemente, o forse le riviste di oggi sono trattate diversamente da quelle di allora. Inoltre evitare le scritte, perchè non si leggono: infatti sono all’ incontrario, ma io testona non c’ ero arrivata !!! Il risultato é questo qui, comunque … semplicemente incredibile !!! E adesso che abbiamo riscoperto una tecnica tipica degli anni ’70, mettetevi all’ opera anche voi: Trielina, fotocopie, ovatta, cartone. Poca roba no? Risultato unico e soddisfacente !! Wow!!

Questo slideshow richiede JavaScript.

qualche tempo fa …

15 giugno 2011 § 3 commenti

..e per provare questa applicazione su Glossom … un collage di foto datate e più recenti dedicate alla danza. Cliccate su ogni foto e si ingrandirà (…forse). Grazie per i commenti sempre graditi !

Mario Biondi, video 2011: My girl

30 maggio 2011 § Lascia un commento

festa patronale Fontana Sala -Palestra “Il Gabbiano” Santa Maria delle Mole

29 maggio 2011 § 2 commenti

Questo slideshow richiede JavaScript.

fantasy dance

17 maggio 2011 § 1 Commento

Questo slideshow richiede JavaScript.

Dove sono?

Stai esplorando gli archivi per la categoria Le arti su La factory di Fia.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: