29 aprile 2016 § 4 commenti

image

pasticceria Vegana  Berlino.

Un saluto da Berlino

22 dicembre 2015 § 2 commenti

Cala la sera, voglio mostrare i colori così come sono.

Berlin

 

 

Mese della Peonia al Centro Botanico Moutan (Vitorchiano-VT)

15 aprile 2014 § Lascia un commento

Vi bastano 14 ettari di terreno con piante (esclusivamente, o quasi)  di peonie per tuffarvi nelle braccia della primavera? No, dico, 14 ettari ! Quando mi é stata proposta questa gita pensavo di trovarmi di fronte al classico vivaio con qualche specie rara di una pianta che adoro, che in molti giardini e cortili si riesce a trovare. Qualche numero, dopo il 14: una volta effettuata la semina, occorrono due anni per vedere crescere la pianta e altri otto per il primo fiore! E che ti combinano a Vitorchiano (VT), nel 1993? Pensano di raccogliere una grande varietà di questa pianta (circa 600) e di creare un orto monotematico: il Centro botanico Moutan a circa 100 chilometri da Roma, uno spazio incredibile di profumi e colori, ormai punto di riferimento per universitari e studiosi di questa meravigliosa pianta. Ma non finisce qui, in questo angolo di paradiso é  presente una boutique di cosmetici ed essenze, un giardino dove sedersi a sbocconcellare qualcosa, un design ricercato in ogni particolare (anche nei pannelli indicatori del percorso), tre colori ricorrenti: verde pistacchio, rosa geranio e lilla. Gli arredi i vasi, tutto contribuirà a farvi trascorrere una giornata in un luogo dove non finirete di stupirvi, profumato e tenuamente colorato. La peonia é uno dei miei fiori preferiti; quelle palle gigantesche dalle foglie tenere e trasparenti, leggere che ti viene voglia di tuffartici dentro, immagino quelle foglie su tessuti e foulard di seta, le sfumature del rosa sono incredibili, quel giallo all’interno, quei petali infilati uno dentro l’altro pressati e pronti ad esplodere rari e fragili. Avevo già scritto qualcosa sulla peonia, in questo blog; evidentemente la primavera mi porta sempre in certi luoghi dell’ anima dove ho trascorso l’ infanzia.

Che dite? Vi ho convinto? Fino a fine maggio troverete la fioritura nella sua massima esplosione, non perdete questa occasione ! Buona settimana!
https://www.youtube.com/watch?v=46mWURpld0k

Retrò design : anni 40, ’50, ’60, ’70

1 ottobre 2013 § 1 Commento

Le Botteghe degli artigiani si alternano a negozi che raccolgono oggetti di modernariato e vintage; uno di questi si trova a V. del Fico 20/21, “Retròdesign” con oggetti degli anni dal 1940 al 1970. Modernariato e oggetti vintage molto ricercati  vi faranno fare un tuffo nel passato: sculture, sedie, tavoli e vasi di vetro pregiati rivivono mescolati con grande cura, ci sono riviste e dischi,  il classico telefono con il disco dove infilare le dita per comporre il numero, soprammobili che senza esitazione ricordiamo aver visto nella casa di una zia negli anni ’60. Da vedere ! Ringrazio per l’accoglienza e le foto.  (Cliccando sulle foto piccole vi  si aprirà grande)

 

Missione compiuta (luoghi da esplorare prossimamente, in compagnia)

10 settembre 2013 § 2 commenti

Missione compiuta: temendo di dimenticare la strada dove avevo visto una sorta di officina della chitarra,venerdì pomeriggio sono tornata come Pollicino sul sentiero che mi aveva portato fin lì, un po’ distrattamente. Ecco che ho quindi ritrovato il negozio : é Musicarte – La nuova bottega – in via Fabio Massimo 32/34, tra la fermata di Lepanto e Ottaviano, e non é proprio una fabbrica come avevo creduto: é una officina per riparare le chitarre e gli strumenti a corda. La cosa meravigliosa che mi aveva affascinato era la vetrina inondata di sole, con i liutai curvi sulle sagome di legno che stanno attaccate. Questa immagine mi aveva colpito. Erano le 14, quel giorno. Venerdì invece le 18 e naturalmente non ho ritrovato quella poesia dovuta alla luce, per cui quando andremo … mattina. Sono entrata, timida come sempre quando rompo le scatole , in questo caso a chi chino e concentrato sui pezzi di legno leviga e lucida e trattiene il fiato . Il profumo del legno buono mi piace, l’atmosfera , silenziosamente religiosa mi piace, alla cassa mi accoglie una signora gentile, chiedo se potremo fare alcuni scatti , acconsente prendo il biglietto da visita, … . Missione compiuta.  Ripeto, non é proprio la fabbrica che avresti voluto vedere te, ma il colore e il profumo del legno con quelle forme rotondeggianti sono meravigliose.

ps. Accanto ho trovato una gelateria molto interessante,  ho fatto scatti , forse l’arredamento colpisce troppo  (sembra di essere in un igloo o una nuvola, come spiegano andando nel sito : http://vimeo.com/bcaa/vicefloor) e fai fatica a non lasciarti distrarre  dal cogliere e gustare i sapori della Sicilia nei vari gusti, molto ricercati : ho preso mandarino di Sicilia e Crumble di mirtilli  (lieve sapore di cannella), molto buono, i pezzetti di crumble facevano crunch crunch e mi si attaccavano ai denti e faticavano a sciogliersi, ma si sa, il crumble é così !!

Vi lascio l’elenco degli altri gusti, non sapevo quale scegliere, sono tornati di moda i gelati dentro i cestelli o pozzetto, ricordate?

Vi lascio il sito, un gelatone qui, ve lo consiglio proprio:http://www.viceitalia.it/vice/

 I gusti strepitosi:

CIOCCOLATO AL LATTE E MENTACACAO
VALRHONA AL GRAND MARNIER E ARANCE CANDITE
ZABAIONE AL MARSALA FLORIO TERRE ARSE
MANDORLA DI NOTO E SBRISOLONA
CHEESE CAKE AI MIRTILLI
VIN SANTO ANTINORI E CANTUCCI
PINOLATA PASSITO DI PANTELLERIA CON UVETTA E SBRISOLONA AL CACAO NOCCIOLA TONDA GENTILE DELLE LANGHE IGP
YOGURT ETNA
PURO PISTACCHIO DI BRONTE IGPbCREMA ALL’bUOVO DI PARISI
CREMA VANIGLIA DEL MADAGASCAR
MELONE FRANCESINO ALBICOCCA ZENZERO E VANIGLIA
FICHI / FICHI SETTEMBRINI
CRUMBLE DI MIRTILLI
MANDARINO DI SICILIA CIACULLI
Diary e aspettative – Fiammetta Bruni

DSC_8999DSC_8997DSC_8996DSC_9029DSC_9009DSC_9007DSC_9004DSC_9003DSC_9002DSC_9001DSC_9026DSC_9021

un giorno in casa

25 agosto 2012 § Lascia un commento

Questo slideshow richiede JavaScript.

design dettagli

15 febbraio 2012 § Lascia un commento

l’ asciugamano

22 novembre 2011 § 1 Commento

finestre

13 novembre 2011 § 3 commenti

Questo slideshow richiede JavaScript.

anteprima

28 aprile 2011 § Lascia un commento

location: Fiucci design, Albano Laziale …. via Alcide de Gasperi, 45

vetrina con tazza

17 febbraio 2011 § Lascia un commento

Mi piacciono, nell’ ordine: l’ idea di utilizzare le tavole impilate una sopra all’altra come cassetti espositori, verniciate di bianco, sono bellissime; il bianco e il nero che si alterna nei piccoli oggetti che si intravedono: le rondini, i biglietti sul piattino …. ; la tazza bianca finita lì per caso; il jeans ripiegato; il riflesso della vetrina che dona l’ idea di una texture con la pioggia. Buona serata !!!

Germogli casalinghi, ovvero un piccolissimo spazio verde in cucina

26 ottobre 2010 § 3 commenti

 

Abitando al piano terra non ho luce sufficiente per coltivare le piantine, che inesorabilmente finiscono per assumere un colorino sbiadito dopo appena pochi giorni dall’ acquisto, con le foglie spente verso terra. Pensando e ripensando a come poter ovviare a questo inconveniente e saziare un desiderio di verde casalingo, mi tornano in mente gli esperimenti che si facevano a scuola (soprattutto in questo periodo dell’ anno) con le lenticchie, l’ ovatta e l’ acqua: in pochi giorni dal coperchio sul quale erano poggiate le lenticchie, nascevano tanti fili di foglioline di un verde delicato e trasparente. Chissà se il mais abbia la stessa evoluzione,  ho scopertodi sì. Le foglie sono allungate, molto più robuste e alternate a quelle più leggere delle lenticchie, messi tra i vasetti delle spezie, danno un tocco di vivacità e trasparenza sulla mensola in cucina.   Bello vero?

Avatar (occhiali découpage)

1 agosto 2010 § 1 Commento

Per qualche giorno, per la serie tormentoni estivi, parlerò del découpage e delle sue applicazioni  e risvolti non solo creativi  ma divertenti. Vi anticipo subito che ho deciso di tappezzare con questa tecnica tutto ciò che mi capiterà a tiro nei prossimi giorni, per oggi ho ricoperto due oggetti,  un paio di occhiali di quelli per la visione tridimensionale, che sono diventati così un oggetto di design da regalare, da tenere su uno scaffale, in mezzo ai bijoux, o che ne so … ovviamente non servono a nulla salvo che, una volta indossati, sbellicarsi dal ridere … cosa che abbiamo riccamente fatto a fine pomeriggio di una giornata domenicale all’ insegna del relax e del far niente (far niente di quello che non ci piace, naturalmente ). Pensate che sono le sette di sera e mi ritrovo con la casa in un disordine pazzesco, credo di  aver tirato fuori tutti gli arnesi per giocare, ma sono appagata e felice . Gustatevi Alice, dunque, che stranamente si é prestata al gioco senza farsi tanto pregare … Bene, vi auguro una buona settimana, tanto sole e mare, a me va benissimo sul balcone !!! ciao cari



naturalmente ci sarò anche Moi !!!! .. prossimamente .
ciao, Donatella, tanti auguri !!!

Oh tazzina, vestita di nuovo ….

29 gennaio 2010 § 3 commenti

Questa tazzina da caffé qui, mi sta letteralmente logorando il cervello da qualche giorno. E’ un gioiellino di dettagli, rifinitissima nella sua ridotta dimensione. Mi fa impazzire l’ombra leggera dietro ogni vestito, a dare una rotondità maggiore e una tridimensionalità in poco spazio. E poi le sagome dei vestiti hanno un tocco di femminilità,  c’hanno le curve (!!!) sembrano quasi indossati sulle tenere grucce. Che dire degli abbinamenti con le scarpine a punta con il tacco e le stringhe alle caviglie ? Un esempio di outfit che va tanto di moda oggi nei blog di fashion. Sono proprio impazzita per questa tazzina!!  Buon fine settimana !

Le orecchie della gatta Campanella (prima parte)

18 febbraio 2009 § 4 commenti

Non è da tutti dipingere le pareti della camera da letto ispirandosi alle sfumature delle orecchie della propria gatta preferita e scoprire che aver giocato con i colori ha conferito all’ambiente un’aria fatata e magica, che stenti a toccare per non sciupare nulla ma da cui ti lasci penetrare. Sfumature ovattate, estremamente piacevoli e rilassanti. La gatta è Campanella, sorda e tranquilla, si è appropriata del letto a due piazze dove gode di quel colore tenue, parte della scenografia. Location di Silvia e Angelo, perfetto esecutore di quel colore incredibile alle pareti, alle ore tredici circa di una giornata di festa piena di sole . Ritornerei ben volentieri verso il tramonto tanto per vedere che colorazione ha assunto la parete lilla, che non  é lilla, forse glicine, boh .. (e sicuramente si farà così tardi da trattenerci per un pezzo di pizza alla pala cucinata nel forno a legna … eh, Angelo, che dici? ;-)))) )

il mio angolo

29 gennaio 2009 § 3 commenti

Ecco, lo dico, quella scritta sul muro mi piace proprio tanto; acquistata da Mia Market, negozio di design che adoro e  venero, in via di Ripetta . Qui in casa mi hanno preso in giro per una settimana, per  via di quella scritta, perché avrei dovuto fare attenzione nel collocarla … dritta, ma era tanta la febbre, quella sera, di vederla appiccicata proprio lì come me l’ero immaginata tante volte, che la lettera “m” mi ha giocato lo scherzo di aprirsi senza avere la possibilità di correggere o tirarla via e rincollarla. Ognuno entrando in casa, diceva : “bella…ma é storta,”  oppure, “la m é aperta rispetto alle altre lettere ” … “comprane altre, di scritte, ma chiama un muratore con la livella “… uffa …

in-bianco-e-nero_620x415

Design anni ’60

30 novembre 2008 § Lascia un commento

“Formespazio” – Cigola
Porta Portese, Roma, ogni domenica mattina fino alle quattordici o giù di lì il “mercato delle pulci”. Attira l’attenzione il plexiglass modellato da questo signore, bianco e nero, forme e design anni ’60 per oggetti di alta bigiotteria e lampade.






Dove sono?

Stai esplorando le voci con il tag design su La factory di Fia.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: